La New York Fashion Week 2016 chiude col botto

0

Settembre è tempo di sfilate, tempo di Settimane della Moda. Come in una staffetta si avvicendano New York, Londra, Milano… E proprio la New York Fashion Week, che ha chiuso i battenti il 15 settembre, ci ha regalato tante nuove idee sui look da seguire per questa stagione autunno/inverno 2016 e per la prossima primavera/estate 2017.

La New York Fashion Week di quest’anno è stata anche un punto di rottura: abbiamo visto modelle curvy sfilare in intimo, e modelle dal fascino “diverso”, volute dai grandi stilisti per dimostrare che la bellezza non sta solo nella perfezione. Ma, soprattutto,della tendenza “Guarda Ora, Compra Ora“, con molti stilisti che hanno deciso di mettere in vendita le loro creazioni subito dopo la fine delle sfilate.
La New York Fashion Week del 2016 ha visto anche un ritorno alle mode del passato, soprattutto quelle degli anni ’70, ’80 e ’90.

Marc Jacobs chiude la New York Fashion Week 2016

A chiudere in grande stile la Settimana della Moda di New York ci ha pensato Marc Jacobs che, per l’occasione, ha organizzato una sfilata davvero spettacolare: un evento talmente grandioso da obliterare tutto quello che c’è stato prima.
marc-jacobs-c3b2a666-cf4e-468c-8c9d-e18ddcda4693Come cornice del suo evento, Jacobs ha scelto l’Hammerstein Ballroom, un ex teatro dell’opera di inizio ‘9oo che si trova sulla 34ma Strada.
Per l’occasione, l’esclusiva location è stata completamente trasformata, assumendo un’atmosfera surreale e fatata, con il soffitto trasformatosi in un cielo punteggiato da migliaia di stelle che si specchiano sull’acqua.

L’ispirazione per lo stile degli abiti della New York Fashion Week, invece, arriva direttamente dagli anni ’80: Boy George, Lana Wachowski, psichedelia, cyber punk, cultura raven: un mix caotico, che ha dato vita a risultati sorprendenti.
Dal catwalk rialzato, immerso nel fumo sintetico, sono apparse le modelle: Irina Shayk, Bella e Gigi Hadid, Stella Maxwell, Karlie Kloss, Adriana Lima… Ed erano quasi irriconoscibili!

La prima cosa che ha colpito l’occhio sono stati i coloratissimi dreadlock appollaiati sulle loro teste. Subito dopo, lo sguardo è sceso sugli abiti.
Si sono visti capi larghi, miniabiti con rouches multicolore, scarpe con enormi zeppe, hot pants e calzettoni. Il tutto condito con colori sfavillanti e brillanti, come oro e argento, pailletes, strass, rosa cangianti, ma anche stampe multicolor.

Share.