Sanremo 2017: Robbie Williams e Keanu Reeves fanno scalpore

0

Snobbato, disprezzato e sottovalutato da tutti, il Festival di Sanremo rimane uno degli eventi più popolari e seguiti d’Italia. Ogni anno non fa che stupire con le sue trovate di successo e gli episodi più chiacchierati del momento. E, sempre, è un trionfo di share. Quest’anno si parla del 50%. E non solo in prima serata. In effetti le trovate, i big e le proposte emergenti si sono susseguiti a ritmo vertiginoso e pochi hanno avuto il coraggio di cambiare canale. Tutti vogliono vedere cosa succede a Sanremo 2017 e rimangono inchiodati al video per non perdersi nemmeno un secondo.

In effetti, le sorprese ed i colpi di scena non sono mancati. Dopo Bianca Atzei con “Esisti solo tu”, Marco Masini, con “Spostato di un secondo”, arriva Francesco Totti, che mostra i suoi 14 gol segnati contro la Fiorentina. E che dire del signor Nicotra, fatto salire sul palco e celebrato solo per non aver mai fatto un giorno di assenza su lavoro? Ma tu che hai avuto la pazienza di “rimanere acceso” fino alla fine, si sa, aspettavi solo lui, il divo, la vera celebrità del Festival di Sanremo 2017: Robbie Williams.

Sanremo 2017 : Robbie Williams si fa attendere

Dopo qualche rinvio e rinnovate promesse, a Sanremo 2017 Robbie Williams arriva veramente. Entra cantando il suo ultimo brano “Love My Life” tratto dall’album “The Heavy Entertainment Show”. Un brano scritto per festeggiare i suoi figli. E sono loro il motivo della sua gioia o meglio “l’amore della sua vita”, visto che Robbie, con 43 anni di vita vissuta alle spalle, afferma che oggi “è sanremo 2017 polemicamolto meglio” di prima e che, da quando è padre, il suo orgoglio più grande sono proprio i suoi figli; insomma, tutto quello che fa, lo fa per loro.

Poi il colpo di scena. Robbie bacia Maria a tradimento. Con soddisfazione di Carlo Conti che se la ride in sordina e sembra impazzito per l’esultanza. Il tranello, in effetti, dovrebbe essere stato ordito proprio da lui! Pronta la replica di Maria che, però, non sa trovare altre parole se non: è stato solo “un bacio a stampo”. Ma perché allora è stata proprio lei a provocarlo, ricordandogli che è solito chiudere i suoi concerti con un bacio ad una fan? La risposta rimane in sospeso, ma una cosa è certa: Maria, anche se un po’ imbarazzata, dopo il bacio, non sta più nella pelle! Finita la sua performance a Sanremo 2017, Robbie Williams sparisce. Continua la gara con Gabbani, Giorgia, e gli altri. Persino Pippo Baudo fa la sua comparsa, anche se solo telefonica.

Sanremo 2017 : l’umiltà di Keanu Reeves conquista tutti

Ma ecco immancabile una seconda, grossa sorpresa: Keanu Reeves, noto attore, apprezzabile regista e musicista, e persino scrittore (suo è un recente libro intitolato “Ode alla felicità”) fa il suo ingresso al teatro Ariston. Rapisce tutti con il suo indiscutibile carisma e la sua fama di filantropo, soprattutto quando comunica con gioia di essere felice di trovarsi in Italia. Racconta la sanremo 2017 intervistesua triste storia, fatta di incidenti in moto, spostamenti continui e ricerche di case in affitto. Racconta qualche aneddoto di quando era solo un ragazzo e faceva la pasta in un negozio italiano a Toronto o di quando era portiere di una squadra di Hockey su ghiaccio ed era soprannominato “the wall”.

La sua più grande conquista? Aver acquistato una casa. Poi, suona un pezzo rock con il basso per ricordare i suoi trascorsi. È accompagnato dalla batteria e dalla chitarra dell’orchestra e suona nel bel mezzo di un’ovazione generale. Porge un mazzo di fiori al presentatore Carlo Conti, a nome di tutte le donne. Devi sapere che ha conosciuto il festival di Sanremo grazie a Vaco Rossi, ammirato dal fidanzato italiano di sua sorella. E l’avresti mai detto che la sua canzone preferita è proprio “Va bene cosi”? Al termine della sua performance, non può mancare il bacio a Maria. Davvero casto, questa volta.

Insomma, anche quest’anno, il Festival è ricco di sorprese. A Sanremo 2017 Robbie Williams e Keanu Reeves hanno fatto davvero scalpore più delle canzoni in gara. E tu, cosa ricorderai maggiormente dell’evento?

Share.