Come smettere di acquistare vestiti che non indosseremo mai

0

Noi tutte lo facciamo, o meglio, sarà capitato almeno una volta nella nostra vita di acquistare vestiti che abbiamo indossato una o due volte massimo (o per niente!) per poi relegarli in fondo ai nostri armadi e cassetti. Ovviamente, a primo impatto, è un cattivo uso del denaro e di un disordine organizzativo, ma con qualche suggerimento e un maggiore autocontrollo, è possibile smettere di sprecare soldi, iniziando a comprare vestiti che veramente indosserai. In questa guida, vediamo insieme, come smettere di acquistare vestiti che non indosseremo mai.

Come smettere di acquistare vestiti che non indosseremo mai

Parte del problema è dato dalla presenza e dall’ingombro di vestiti che non verranno mai indossati o che saranno utilizzati solo in rare occasioni. Un’altra parte del problema, invece, è dato dall’acquisto di nuovi abiti senza molta considerazione. Così, troppo spesso, ci ritroviamo un guardaroba strapieno zeppo di roba e poco spazio per riporre altro; spesso, inoltre, rivanghiamo anche i vecchi shopping perché alcuni abiti hanno, addirittura, ancora il cartellino del prezzo. Quindi, come risolvere questo problema? Partiamo da principio.

acquistare abiti che non useraiInnanzitutto, è necessario pulire a fondo il tuo armadio se le cerniere stanno cedendo o se hai solo un sacco di vestiti che non indossi e non lo farai mai più. Una cernita selettiva è quello che ci vuole per partire con il giusto piede e quando avrai finito, probabilmente ti sentirai molto in colpa. Ma desisti dall’impulso di andare subito ad acquistare altri abiti, perché oramai l’armadio è vuoto; fai una lista, invece, di tutto quello che possiedi e che utilizzerai ancora, di quello che non serve più e che potrai donare in beneficenza e di quello che potrebbe essere riutilizzato in un futuro più prossimo.

Come smettere di acquistare vestiti che non indosseremo mai: la massima di Michael Kors

Uno dei consigli preferiti è quello che offre il designer Michael Kors:

“Il 70 per cento dei vestiti che possiedi dovrebbe essere carne e patate, mentre il 30 per cento dovrebbe essere glassa e decorazione, ovvero il colore, il modello, la brillantezza e gli accessori”. Troppe donne utilizzano le percentuali al contrario, quindi non riescono a capire perché non hanno mai nulla da indossare e si ritrovano un armadio pieno zeppo di inutilità. Per cui, dai un’occhiata al tuo armadio e scopri se hai abbastanza “carne e patate”: hai abbastanza pantaloni neri abbinabili in qualsiasi outfits? O un paio di belle scarpe comode che possono andar bene con tutto? Se partirai da questa massima, in men che non si dica, avrai un armadio pieno di abiti interessanti ed utilizzabili sempre. Non credi anche tu?

Share.