Moda cruelty free: 10 maison amiche degli animali

0

Fra le ultime tendenze della moda italiana e internazionale, c’è la svolta cruelty free, per essere sempre impeccabili senza rinunciare ad uno stile sofisticato e modaiolo. Se un tempo, ad esempio, la pelliccia era un must per le fashion victim di tutto il mondo, oggi gli stilisti che vogliono aggiungere qualcosa in più alle loro passerelle fanno vanto delle certificazioni animal free.

Cruelty free: chi lo certifica e dove puoi trovare i capi

La certificazione degli standard cruelty free è rilasciata da Animal Free, e gli stilisti che ne fanno richiesta ottengono un marchio speciale, espresso in V, VV, VVV e VVV+ a seconda delle livello di scelte “cruelty free” adottate. Ecco la classificazione: rinunciando ad usare pelliccia si ottiene la V, no anche alle piume vale la VV, via seta e pelle e si ha il marchio VVV, togliendo anche la lana c’è la certificazione cruelty free più prestigiosa, VVV+. Quali sono le più famose maison cruelty free?

I 10 marchi cruelty free da non perdere

Ma veniamo al nocciolo della questione: hai deciso di fare un regalo all’amica che veste solo capi e accessori animal free? Non indosseresti mai una pelliccia ma non sai come orientarti? Hai deciso di abbracciare la politica dell’amore per gli animali anche nel tuo guardaroba? Ecco le boutique che fanno per te!Giorgio Armani rinuncia alle pellicce

  1. Giorgio Armani (V): ha rinunciato alla pelliccia già l’anno scorso, dato i i nuovi materiali e tessuti sono molto belli e performanti;
  2. H&M (V): il marchio-simbolo della moda giovane e alla portata di tutti ha eliminato la pelliccia già nel 2005;
  3. Geox (V): ha detto no alla pelliccia già nel 2013;
  4. Bershka (V): una prima “V”, in attesa di ulteriori traguardi;
  5. O Bag (V): per ora ha rinunciato alle pellicce ma è al lavoro per guadagnare altre V…
  6. Napapijri (VV): anche il marchio sportivo trendy per eccellenza ha sostituito pelliccia e  piume con materiali nuovi dalle prestazioni decisamente migliori;
  7. Effacto Italia (VVV): uno dei marchi del lusso italiano dallo stile bon-ton, nasconde un cuore altamente tecnologico, valorizzando ad esempio fibre di legno e foglie di banana. E il cotone? Rigorosamente bio!
  8. 7 a.m. Enfant (VVV+): il meglio dell’alta moda bambino, completamente priva di materiali di origine animale;
  9. Noah (VVV+): calzature di moda con materiali innovativi, 100% animal free;
  10. Save The Duck (VVV+): incredibili piumini e outwear 4 stagioni, senza usare nessun componente animale.

Non ne hai abbastanza? Controlla le certificazioni Animal Free e scopri tutti i marchi amici degli animali!

Share.